Featured Posts

Arconate-Buscate: i veleni che non si vedono,Ma che ogni giorno respiriamo.

December 7, 2017

G.A

- Oramai e un panorama che si staglia a chi percorre la via Mortara ,(un nome che risuona un po' strano)  ,quelle due torri d'acciaio che svettano  a distanza ,ma che come in un controsenso ,non si vedono dai paesi maggiormente coinvolti , Arconate e buscate,ovviamente   si  fanno sentire bene per l'odore e per la parziale ricaduta dei fumi .

Le polveri che ricadono nei boschi della Maddalena e nei comuni prossimi  all'inceneritore  vengono segnalati anche dai strumenti di rilevamento  che nel nostro territorio si  possono  trovare in zona usignolo ,parametri che a Buscate segnalano picchi registrati in varie giornate dove l'odore dei fumi e ben avvertibile.

Visivamente i fumi ogni mattina e tutti i giorni sono girati verso Arconate e  Buscate ,questi amche se filtrati ,contengono micro e nano particelle ,ceneri volanti sottilissime e cancerogene,elementi nocivi per l'uomo,una piccolissima parte delle controindicazione dei fumi di questi impianti .

L'altro aspetti negativo ,forse il più conosciuto  è il problema diossina ,che anche nelle nuove generazioni di termivalorizzatori non è stato ancora del tutto risolto,anche sfruttando temperature di combustione molto più elevate  .

Non scendiamo nei particolari,Ma esiste un detto che calza a pennello che andiamo a  citare , " nulla si crea ,nulla si distrugge,tutto si trasforma " in parole povere il creatore ha voluto la natura in questo modo ,quindi se bruciamo una tonnellata di immondizia in un inceneritore ,per il suddetto principio devo avere una tonnellata in uscita .

Nellinceneritore,accade qualcosa di peggio ,per una tonnellata di immondizia ,dopo la combustione oltre alle ceneri leggere (volatili ) piombo ,zinco e migliaia di altri veleni)  si crea circa 300 kg di ceneri pesanti,chiamate per legge (inerti) ,in realtà sono inerti dal punto di vista chimico ,ma dal punto di vista biologico rimangono pericolosissime se inalate o ingerite.

 Quindi con buona pace dei vinti e con tutti i pericoli che oramai conosciamo benissimo, ACCAM continua imperterrita a scaricare i suoi fumi nell’atmosfera e lo farà ancora per tanti anni. Un impianto destinato dalla Regione alla chiusura ,ha trovato da qualche anno nuova vita e grandi sostenitori.

In tempi in cui le centraline anche della nostra estrema periferia della Città Metropolitana ci dicono che respiriamo aria malsana, non riusciamo proprio a fare a meno dello “zampirone” ACCAM.

L'ultima domanda mi sorge spontanea e sopratutto  suona ridicola :davvero questi  impianti tanto decantati  sono innocui per la nostra salute ? A quanto pare ci sono fortissimi dubbi ,dubbi che svaniscono immediatamente quando ,ci sono forti guadagni e soprattutto a patto che i fumi non arrivino sul proprio  territorio. 



 

 

Please reload

Gli alpini Arconatesi rinnovano il direttivo

July 16, 2020

1/10
Please reload

Recent Posts